Crosnello, Sussia, Vettarola, San Pellegrino

Discesa in Valle Brembana da Crosnello a San Pellegrino, passando per Sussia, e Vettarola.

Facile itinerario escursionistico, principalmente S1, a tratti S2, con solo un brevissimo tratto S3 evitabile. E' un itinerario poco discescistico ma molto panoramico.

Si parte da Zogno e tramite la strada asfaltata si sale prima a S. Antonio Abbandonato e a seguire si prosegue fino all'incrocio per Catremerio. Poco dopo l'incrocio, sulla sinistra, c'è l'imbocco per la Strada Taverna che conduce a Catremerio evitando l'asfalto. Con una E-Bike sono solo pochi metri a spinta. In alternativa è possibile proseguire per la strada asfaltata fino a Catremerio.

A Catremerio occorre passare una sbarra per prendere la sterrata per Crosnello. E' abbastanza alta ma si riesce a far passare la bici di lato oltre il guardrail.

Dalla Madonna del Crosnello inizia la lunga discesa, principalmente S1 in costa, a tratti S2, che arriva prima a Sussia e a seguire a Vettarola. A Sussia Alta Si passa davanti alla casa natale di Antonio Baroni, uno dei primi alpinisti esploratori delle Prealpi Orobiche.

Dopo Vettarola nell'ultimo incrocio con la strada asfaltata, dove il sentiero continua a sinistra molto in pendenza, c'è un breve tratto S3. Sono solo poche curve, ma volendo si può evitare scendendo lungo l'asfalto.

La discesa termina a San Pellegrino, e tramite la ciclabile si ritorna a Zogno in leggera discesa.

Si può parcheggiare a Zogno al piazzale del mercato. A S. Antonio Abbandonato, di fronte alla chiesa, c'è una fontanella molto frequentata dai ciclisti.

Crosnello, Sussia, Vettarola, San Pellegrino
Salita da Castignola a Catremerio
Salita da Catremerio al Passo del Crosnello
Panorama da Vettarola