Pizzo Badile

Discesa in Valle Brembana dal Pizzo Badile a Piazzatorre.

Discesa tosta S3, a tratti S4, ma decisamente bella. La difficoltà S4 è per un traverso in costa iniziale dove occorre fare molta attenzione. Al limite si fa a piedi.

Si parte da Piazzatorre e tramite la cementata si sale prima al Rifugio Gremi e si continua fino al Forcolino di Torcola. Prima del forcolino ci sono alcuni tratti a spinta.

Dal Forcolino di Torcola inizia un facile traverso in discesa (non serve mettere le protezioni), che porta fino all'inizio della discesa per Valleve. Invece di scendere si svolta a sinistra, e ricomincia la salita. Il sentiero si perde nel prato, ma basta salire. In qualche modo si riesce a pedalare a zig-zag. I primi 50 metri sono i più ripidi, poi la pendenza cala e si può riprendere a pedalare sul sentiero. Gli ultimi 100 metri di dislivello sono da fare a spinta fino allo scollinamento sotto la cima del Pizzo Badile. La cima non si può raggiungere in bici, ma volendo si può andare a piedi.

Il primo tratto di discesa è il più ostico per un traverso in costa su terreno sdrucciolevole. Fate attenzione a non scivolare sotto.

Superato questo traverso la discesa diventa un godibile S3, neanche troppo difficile. Fate solo attenzione a un passaggio esposto che è meglio fare a piedi.

Dopo un capanno inizia una serie di tornanti S3 più impegnativi ma fattibili, a cui segue un bel tratto S2 nel bosco fino a riconnetterrsi alla traccia di salita da Piazzatorre.

Per raggiungere il paese si prosegue per sterrate e facili sentieri flow.

Pizzo Badile, Piazzatorre
Salita Piazzatorre, Forcolino, Pizzo Badile