Zuccone dell'Arco, GESP, Brembilla

Discesa in Valle Brembana dallo Zuccone dell'Arco a Brembilla.

Discesa nella Val Brembilla per mulattiere S2 passando dal Rifugio GESP.

Si parte da Brembilla, salendo per la strada asfaltata verso S. Antonio Abbandonato. Prima di arrivare a S. Antonio Abbandonato, si svolta a sinistra per Catremerio, raggiungibile attraverso una strada asfaltata.

A Catremerio, è necessario superare una sbarra per prendere la sterrata che porta al Passo del Crosnello. È abbastanza alta, ma è possibile far passare la bici di lato oltre il guardrail.

Dopo aver raggiunto il passo, si prosegue lungo sentieri con vari sali e scendi, incluso un tratto in cui è necessario spingere la bici per tre minuti, fino a raggiungere lo Zuccone dell'Arco.

La discesa inizia con un facile tratto S1, ma bisogna fare attenzione ad alcuni passaggi S3. Si continua con alcuni sali e scendi, e la discesa riprende con facili tratti S1 fino al Rifugio GESP.

Dal rifugio, si ritorna indietro e si riprende la discesa fino a Sant'Antonio Abbandonato, con altri tratti di sali e scendi.

Si attraversa le due località di Castignola di là e di qua, e tramite le mulattiere S2 del 592A, si scende verso Brembilla.

È possibile parcheggiare a Brembilla nel parcheggio aziendale di fronte all'incrocio per S. Antonio Abbandonato. Presso la chiesa di S. Antonio Abbandonato, è presente una fontanella.

Zuccone dell'Arco, Rifugio GESP, 592A, Brembilla
Salita Catremerio, Zuccone dell'Arco