Pizzo Badile

Discesa in Valle Brembana dal Pizzo Badile a Piazzatorre.

Discesa tosta S3, a tratti S4, ma decisamente bella. La difficoltà S4 è per un traverso in costa iniziale dove occorre fare molta attenzione. Al limite si fa a piedi.

Si parte da Piazzatorre e tramite la cementata si sale prima al Rifugio Gremi e si continua fino al Forcolino di Torcola. Prima del forcolino ci sono alcuni tratti a spinta.

Dal Forcolino di Torcola inizia un facile traverso in discesa (non serve mettere le protezioni), che porta fino all'inizio della discesa per Valleve. Invece di scendere si svolta a sinistra, e ricomincia la salita. Il sentiero si perde nel prato, ma basta salire. In qualche modo si riesce a pedalare a zig-zag. I primi 50 metri sono i più ripidi, poi la pendenza cala e si può riprendere a pedalare sul sentiero. Gli ultimi 100 metri di dislivello sono da fare a spinta fino allo scollinamento sotto la cima del Pizzo Badile. La cima non si può raggiungere in bici, ma volendo si può andare a piedi.

Il primo tratto di discesa è il più ostico per un traverso in costa su terreno sdrucciolevole. Fate attenzione a non scivolare sotto.

Superato questo traverso la discesa diventa un godibile S3, neanche troppo difficile. Fate solo attenzione a un passaggio esposto che è meglio fare a piedi.

Dopo un capanno inizia una serie di tornanti S3 più impegnativi ma fattibili, a cui segue un bel tratto S2 nel bosco fino a riconnetterrsi alla traccia di salita da Piazzatorre.

Per raggiungere il paese si prosegue per sterrate e facili sentieri flow.

Pizzo Badile, Piazzatorre
Salita Piazzatorre, Forcolino, Pizzo Badile

Monte Foldone e Sornadello

Giro escursionistico in Valle Brembana per il Monte Foldone, Monte Sornadello, il Passo Mercante del Ferro e Forcella di Bura.

Giro escursionistico molto bello ma faticoso per i 200 metri di dislivello da fare a spinta. La discesa ripaga. Una delle più belle discese della provincia. Difficoltà S2, con brevi tratti S3. La percentuale di ciclabilità del 50% si riferisce al tempo e non alla distanza.

Si parte da Brembilla salendo per la strada asfaltata per S. Antonio Abbandonato. Prima di S. Antonio Abbandonato si svolta a sinistra per Catremerio che si raggiunge per asfalto.

A Catremerio occorre passare una sbarra per prendere la sterrata per il Passo del Crosnello. E' abbastanza alta ma si riesce a far passare la bici di lato oltre il guardrail. Raggiunto il passo si scende dall'altro versante, fino all'incrocio con l'indicazione Monte Foldone/Sornadello. Dopo un primo ripido tratto, con un breve tratto a spinta, inizia un bel sentiero in costa che ci porta fino all'incrocio con il sentiero 596A che arriva da Castello Regina. Qui inizia un lungo e faticoso tratto a spinta per arrivare al Rifugio Monte Fondone. Si prosegue in leggera discesa fino all'incrocio con il sentiero 595A dove si ricomincia a salire con il tratto finale interamente a spinta fino allo scollinamento. Si scende leggermente fino alle pendici del Monte Sornadello e in leggera salita si raggiunge il Passo Mercante del Ferro.

Dal passo inizia una bella e veloce discesa flow nel bosco, con un tratto S3 nel finale. All'incrocio con il sentiero 595 la discesa diventa una facile sterrata che ci porta fino alla Forcella di Bura.

Dalla forcella si scende tramite mulattiere fino a Foppa Calda e tramite asfalto fino a Brembilla.

Si può parcheggiare a Brembilla nel parcheggio subito dopo il paese. Poco prima del parcheggio c'è una fontanella.

Passo Mercante del Ferro, Forcella di Bura, Brembilla
Salita Catremerio, Passo Mercante del Ferro (ciclabilità 50%)

Val Terzera

Discesa in Valle Brembana dalla Val Terzera a Piazzatorre.

Discesa panoramica tra prati e boschi di difficoltà S2.

Si parte da Piazzatorre e tramite un facile sentiero S1 si raggiunge Mezzoldo evitando l'asfalto. E tutto pedalabile tranne una breve scalinata a spinta.

Da Mezzoldo si prende la Via Priula che permette di evitare quasi tutto l'asfalto fino alla diga di Ponte dell'Acqua. Qui si segue il sentiero 115 che tramite una cementata e a seguire una sterrata arriva alla Casera Terzera. Da qui si prosegue per un ripido sentiero, segnavia 134, fino allo scollinamento dove inizia la discesa.

Si scende inizialmente per facili pratoni S1 passando tra varie baite, fino all'ingresso nei boschi dove la difficoltà aumenta ad S2.

La discesa è interrotta da una breve risalita dove occorre spingere la bici per pochi metri, ma presto la discesa riprende e si riconnette al sentiero fatto in precedenza per raggiungere Mezzoldo che si percorre al contrario.

Val Terzera, Piazzatorre
Salita Piazzatorre, Mezzoldo, Via Priula, Val Terzera

Pizzo Cerro, Fienili, Brembilla

Discesa in Valle Brembana dal Pizzo Cerro a Brembilla passando per Fienili.

Discesa per sentieri in Val Brembilla dalla Cima del Pizzo Cerro di difficoltà S3 piena.

Si parte da Brembilla salendo per la strada asfaltata per S. Antonio Abbandonato. Prima di S. Antonio Abbandonato si svolta a sinistra per Catremerio che si raggiunge per asfalto.

A Catremerio occorre passare una sbarra per prendere la sterrata per il Passo del Crosnello. E' abbastanza alta ma si riesce a far passare la bici di lato oltre il guardrail. Raggiunto il passo si prosegue per sentieri, inizialmente in leggera discesa, ma presto ricomincia la salita con alcuni tratti a spinta fino al Rifugio Lupi. Dal rifugio si sale facilmente alla cima del Pizzo Cerro.

Dalla cima del Pizzo Cerro si scende lungo il crinale verso Sud senza particolari difficoltà. Al termnine del crinale si svolta a destra e si scende inizialmente in costa fino ad un prato dove si prende la linea di massima pendenza e dove iniziano le difficoltà tecniche. Inizialmente S2 e a seguire S3 con passaggi tecnici su roccia e tornarnti sempre più stretti.

Arrivati alla località Fienili la difficoltà scende e per mulattiere si continua la discesa per boschi per terminare a Brembilla.

Si può parcheggiare a Brembilla nel parcheggio subito dopo il paese. Poco prima del parcheggio c'è una fontanella.

Pizzo Cerro, Fienili, Brembilla
Salita da Catremerio al Pizzo Cerro
Panorama dal Rifugio Lupi Cerro verso la Val Brembana