Canto Alto, 220, Forcella di Cambli, 113, Pisgiu, Sorisole

Discesa a Sorisole dal Canto Alto con il sentiero 220 alla Forcella di Camblì e a seguire con il 113 fino al Pisgiù e Sorisole.

Difficoltà: S3 (massima S4)
Ciclabilità: 100% (in discesa, 80% in salita)
Giudizio: Ottimo

Bel percorso tecnico di varia difficoltà, con vari pezzi S3, ed un brevissimo tratto S4, ma con anche bei tratti scorrevoli.

Si sale al Canto Basso dalla Maresana. Il tratto duro è su asfalto per raggiungere prima la Maresana, e poi la Croce dei Morti. Da qui è un pianoro fino alla Ca del Latte dove si prosegue su una facile sterrata fino alla Forcella del Sorriso da dove sono richiesti vari tratti a spinta fino al Canto Basso. Per una alternativa di salita potete vedere la traccia dei Prati Parini.

Dal Canto Basso si prosegue per il Canto Alto, con solo un breve tratto iniziale ciclabile. Appena si entra nel bosco, occorre prima spingere e poi spallare fino alla vetta. Al bivio per il 507 'facile' conviene prendere questa variante che passa nei pressi della Grotta del Pacì Paciana.

Dalla croce del Canto Alto si scende di fronte alla croce con ripidone S3 e si prosegue effettuando vari tagli S2 al sentiero escursionistico che praticamente non si segue mai.

Alla santella si svolta a sinistra per il sentiero 220, che prosegue in costa con un tratto scorrevole, ma con vari passaggi tra S2 e S3 fino ad arrivare al casale la Senna. Sempre seguendo il sentiero 220, si trova un breve tratto S4, con passaggi impegnativi e ripidoni su roccia viva molto particolari. Si prosegue quindi con un altro tratto in costa con alcuni passaggi S3, fino ad una facile mulattiera S2 che ci porta prima alle Case al Monte e poi alla Forcella di Camblì.

Dalla forcella si risale un poco seguendo il sentiero 113, ma al primo incrocio si prosegue a sinistra, con un sentiero selvatico che ci porta al monumento ai caduti nei pressi del Pisgiù. Questo tratto nei periodi estivi e invaso dalla vegetazione. Si può però proseguire per il 113 e fare la discesa del Galusù, che porta sempre allo stesso punto.

Al monumento svoltare a sinistra, e proseguire lungo la sterrata che si inoltra nella valle di Baderem, ma svoltare al primo sentiero S2 a destra, che porta ad un'altra sterrata per Sorisole.

Da Sorisole si può proseguire verso Bergamo tramite il bel flow del Pistino della Scuola MTB, oppure risalire verso la Maresana da Ponteranica Alta e scendere per la Bruna.

Il percorso è sempre esposto a Sud e si asciuga in fretta. A Sorisole, nella piazza c'è una fontanella pubblica.

Canto Alto, 220, Forcella di Camblì, 113, Pisgiù, Sorisole
Salita dalla Forcella del Sorriso al Canto Basso (ciclabilità 50%)
Salita dal Canto Basso al Canto Alto (ciclabilità 10%)