Pradale, Val Coler, Rinnovata

Discesa in Valle Seriana da Pradale a Gavarno Rinnovata.

Facile sentiero panoramico S1. Segue la cresta della Val Coler con qualche saliscendi.Si termina con una bella discesa S1 a Gavarno Rinnovata.

E' particolarmente indicato per principianti.

Si può salire direttamente da Cornale su asfalto fino a Spersiglio, dove si continua su una facile sterrata fino a Pradale.

Pradale, Val Coler, Rinnovata
Salita da Spersiglio a Pradale (E-Bike)

Gaito

Discesa in Maresana dal sentiero 402 a Gaito.

Sentiero misto, con un tosto tratto S3 iniziale e un super flow S1 finale. E' una variante del Calvarola / Filoncino.

Fate particolare attenzione alla scaletta iniziale.

E' esposto a Nord e data la difficoltà iniziale meglio aspettare che sia completamente asciutto.

Colle Alto, Magnati

Pradale, Costa Sorgenti

Discesa in Valle Seriana da Pradale a Cornale.

Sentiero veloce, tendenzialmente flow, con qualche difficoltà S2.

E' una alternativa al Cornale Classic che conclude la discesa Misma, Pradale. Sono entrambe molto belle.

Si può salire direttamente da Cornale su asfalto fino a Spersiglio, dove si continua su una facile sterrata fino a Pradale.

Pradale, Costa Sorgenti
Salita da Spersiglio a Pradale (E-Bike)

Misma, Pratolina

Discesa in Valle Seriana dalla cima del Monte Misma fino a Pradalunga.

Sentiero di difficoltà media tra S1 ed S2.

Si parte dalla cima del Monte Misma, scendendo verso Nord seguendo la cresta. E' un sentiero S2 con alcuni tratti ripidi appena prima della Stalla di Cura. Qui si segue il versante Ovest con un bel flow S1 fino al parcheggio sopra la Forcella di Pradalunga

Con un poco di facile salita si raggiungono i Prati Alti dove si ricomincia a scendere per il sentiero di Pratolina. Un S2 in costa con qualche tratto esposto. Volendo si può fare anche la variante alta che si ricongiunge con la traccia principale evitando i tratti esposti, ma ci sono alcuni passaggi a piedi.

Si termina con un bel tratto S2 in pineta.

Per la salita si può arrivare alla Forcella di Pradalunga tramite asfalto e fare lo stesso percorso previsto per la discesa. Dal pacheggio dopo la forcella, c'è una ciclabilità dal 50%. Nonostante la scarsa ciclabilità questa è probabilmente la migliore salita per una MTB muscolare. Una salita migliore per E-Bike la trovate nella Misma, Cenate.

La prima parte della discesa fino alla Stalla di Cura è a Nord e fa fatica ad asciugarsi.

Monte Misma, Pratolina, Cornale
Pratolina variante alta
Salita da Pradalunga al Monte Misma (Ciclabilità 50%. E-Bike)

Colle Alto, Magnati

Discesa in Maresana dal Colle Alto a Magnati.

Sentiero tecnico S2 con elevata pendenza nel tratto iniziale, tendente al S3. La parte finale si riconnette al Filone Easy.

Per la salita al Colle Alto si può fare la cementata che porta esattamente all'inizio del sentiero.

E' esposto a Sud e si asciuga facilmente, ma essendo poco frequentato è facile trovarlo in cattivo stato.

Colle Alto, Magnati

Sussia, Frasnito

Discesa in Valle Brembana da Sussia a Frasnito.

Discesa di difficoltà S3, con vari punti esposti. Il giro è sconsigliato per l'esposizione.

Si parte da San Pellegrino e tramite strada asfaltata si raggiunge Frasnito. Si prosegue per sterrate fino alla cementata che arriva da Vetta che sale con pendenze notevoli fino alla Cappella Madrera. Qui la strada spiana, e si continua per facile sterrate fino a Sussia Alta.

La discesa inzia dalla casa natale di Antonio Baroni, uno dei primi alpinisti esploratori delle Prealpi Orobiche. Si parte con un bel tratto S2 fino all'inizio della Valle Zocchi. Qui iniziano le difficoltà S3, con la presenza di tratti esposti che richiedono sempre molta attenzione.

Sul finire della valle la discesa diventa più piacevole, ma presto si raggiunge Frasnito dove con facili mulattiere si scende a San Pellegrino.

Se si hanno ancora energie, a Frasnito è possibile risalire per la stessa sterrata fatta in precedenza, e quando si arriva alla cementata nei pressi di Vetta si può intraprendere una breve ma bella discesa S2 che riporta a Frasnito.

La discesa nella Valle Zocchi, quella con i tratti esposti, prende molto poco sole, evitare se non si è certi che sia asciutto.

Si può parcheggiare a San Pellegrino al piazzale del mercato.

Sussia, Frasnito, San Pellegrino
Vetta, Frasnito
Salita da Frasnito a Sussia

Monte Molinasco

Discesa in Valle Brembana dal Monte Molinasco a San Giovanni Bianco.

Discesa di difficoltà varia. La prima meta S2, con qualche passaggio S3, poi lunghi flow S1.

Si parte da San Giovanni Bianco e tramite strada asfaltata si prosegue prima Fuipiano al Brembo e a seguire verso Vettarola. Prima di raggiungere il paese, a Ca Boffelli si devia a destra per la cima del Monte Molinasco per cementate, sterrate e sentieri. Con una E-Bike è quasi tutta ciclabile, altrimenti si spinge dalla Baita degli Alpini fino alla cima.

Dalla cima del monte si scende per una variante S1 del sentiero di salita fino alla sterrata usata per la salita. Da qui prendere l'indicazione San Giovanni Bianco con un bel sentiero S2 con qualche passaggio S3.

Proseguire fin quando il sentiero diventa una sterrata. Qui la traccia, invece di scendere per la sterrata prende un sentiero S1 in costa molto veloce, che prosegue nel periplo del Monte Molinasco. Quando il sentiero termina, girare a sinistra e per la sterrata risalire facilmente fino al Ponte dell'acqua dove si riprende a scendere con un altro bel sentiero S1.

La discesa è completamente esposta a Nord, meglio quindi aspettare che sia tutto bello asciutto.

Si può parcheggiare a San Giovanni Bianco al piazzale del mercato e seguendo la ciclabile arrivare all'inizio della salita.

Monte Molinasco, San Giovanni Bianco
Panorama dal Monte Molinasco
Salita da Vettarola al Monte Molinasco