Piazzacava, Gerosa, Foppa

Discesa in Val Brembana da Piazzacava a Gerosa, Madonna della Foppa e Brembilla.

Discesa nella Val Brembilla che alterna traversi, tratti tecnici S2, e facili mulattiere.

Si parte da Brembilla e si segue per la strada asfaltata per Berbenno. Arrivati allo scollinamento si lascia la strada e si inizia a seguire il sentiero 571 e altre sterrata che permettono di risalire fino alla Bocchetta di Piazzacava.

Arrivati a Piazzacava si segue il sentiero in costa che porta verso Gerosa. E' un lungo traverso pedalabile, con solo un paio di punti esposti che conviene fare a piedi. Appena prima dell'incrocio con la strada che porta ai Tre Faggi inizia la discesa. Un bel sentiero S2 tra flow e tratti tecnici.

Il sentiero termina nella strada asfaltata che collega Gerosa e Blello. Si scende per qualche metro e si prende un sentiero a destra, che tramite facili mulattiere S1 porta alla Madonna della Foppa e a seguire a località Musita.

Da Musita si conclude con un ben sentiero flow S1 che arriva quasi fino a Brembilla. Quando si incrocia la strada asfaltata si può terminare seguendo la strada o seguire la traccia che passando per i vari borghi evita quasi tutto l'asfalto.

Si può parcheggiare a Brembilla nel parcheggio subito dopo il paese. Nei pressi del parcheggio ci sono delle fontanelle.

Bocchetta di Piazzacava, Madonna della Foppa, Brembilla
Salita dal colle di Berbenno alla bocchetta di Piazzacava

Pizzo Cerro, Piane, Brembilla

Discesa in Valle Brembana dal Pizzo Cerro a Brembilla per Piane.

Discesa per sentieri in Val Brembilla dalla Cima del Pizzo Cerro di difficoltà S2 con punte S3.

Si parte da Brembilla salendo per la strada asfaltata per S. Antonio Abbandonato. Prima di S. Antonio Abbandonato si svolta a sinistra per Catremerio che si raggiunge per asfalto.

A Catremerio occorre passare una sbarra per prendere la sterrata per il Passo del Crosnello. E' abbastanza alta ma si riesce a far passare la bici di lato oltre il guardrail. Raggiunto il passo si prosegue per sentieri, inizialmente in leggera discesa, ma presto ricomincia la salita con alcuni tratti a spinta fino al Rifugio Lupi. Dal rifugio si sale facilmente alla cima del Pizzo Cerro.

La discesa ritorna al Rifugio Lupi e si scende in direzione Cavaglia per il sentiero 596 e a seguire il sentiero 596B. E' principalmente di difficoltà S2, ma con qualche passaggio S3. Da Piane la difficoltà diminuisce e si alternato tratti S1 ed S2.

A Ca Donzelli si lascia la mulattiera 596B, e con un breve tratto di asfalto si prendono sentieri secondari, più godibili della mulattiera a gradini.

Dalla località Fienili si continua per mulattiere alternate a scalette e pezzi di asfalto. La difficoltà si riduce, ma a tratti rimane S2 per i vari gradini. Si termina a Brembilla nel fondo valle.

Si può parcheggiare a Brembilla nel parcheggio subito dopo il paese. Poco prima del parcheggio c'è una fontanella.

Pizzo Cerro, Piane, Brembilla
Salita da Catremerio al Pizzo Cerro
Panorama dal Pizzo Cerro verso la Val Brembana
Panorama dal Pizzo Cerro verso la Val Brembilla

Convento Pertus, Pian Munik, Madonna del Corno

Discesa in Valle San Martino dal Convento del Pertus a Pian Munik ed alla Madonna del Corno

Discesa tecnica con molti punti a spinta e con sentiero talmente rovinato da essere poco ciclabile. In particolare nel tratto da Sella a Pian Munik c'è una serie di traversi in contropendenza con il sentiero pieno di detriti che rende quasi impraticabile la discesa. Per questo motivo è un giro sconsigliato.

Dal Convento del Pertus si scende per la strada cementata e si prende la prima strada a destra due tornanti più sotto. Si continua a scendere per la strada perdendo 150m di quota (non c'è alternativa) fino al Passo della Pertulena dove finisce la strada. Si prende il sentiero a destra con indicazione Rifugio Alpinisti Monzesi.

Qui c'è un traverso pedalabile, anche se con qualche difficoltà, fino a raggiungere l'inizio della discesa per Nesolio. Si continua invece per il traverso e si inizia a spingere fino ad arrivare alla Sella.

Dalla sella si risale per pochi metri nel prato fino al cartello del sentiero 801. Dopo pochi metri inizia la discesa, ma presto diventa quasi impraticabile per i detriti e la notevole contropendenza. Evitare assolutamente di farlo con il bagnato.

Arrivati a Pian Munik inizia invece un bel flow S1 molto veloce che porta fino ad Erve.

Se la fame si fa sentire, potete mangiare alla buona trattoria del Bar Barile.

Da Erve la traccia prosegue passando sotto la Madonna del Corno dove si si prende la mulattiera S1 che scende alla strada sottostante. Nonostante l'esposizione il sentiero non è pericoloso in quanto è largo e con protezioni.

In alternativa da Erve si può risalire e continuare per Saina, Somasca con una bella discesa tecnica.

Ad Erve e nella risalita a Carenno ci sono delle fontanelle

Convento del Pertus, Nesolio, Madonna del Corno
Salita da Rossino a Carenno

Tre Faggi, Blello, Brembilla

Discesa in Valle Brembana dai Tra Faggi in Valle Imagna a Blello e Brembilla.

Discesa nella Val Brembilla di difficoltà tecnica S2. Il primo tratto dai Tre Faggi è un S3.

Si parte da Brembilla salendo per la strada asfaltata prima per Gerosa e continuando per cementate, sterrate e sentieri fino ai Tre Faggi in Valle Imagna. La seconda parte della salità presenta tratti molto ripidi, impegnativi con una MTB muscolare. C'è qualche breve tratto a spinta quando finisce la sterrata ed iniziano i sentieri.

Dai Tre Faggi ci sono varie possibilità di discesa. Quella della traccia segue la cresta tra le due valli ma è un impegnativo S3, con anche un gradone di roccia dove occorre calare la bici a mano. In caso si può seguire la Tre Faggi, 592E che sostituisce questo tratto con un facile S2.

Nei pressi di Curnino Alto si lascia la cresta e ci si immette nella Val Brembilla dove per facili sterrate e mulattiere S2 si raggiungono Blello e Brembilla.

Subito dopo il municipi di Blello c'è un breve tratto con un divieto per bici. In caso si può scendere un tornante della strada e prendere l'ingresso successivo alla mulattiera dove non c'è il cartello di divieto.

Tre Faggi, Blello, Brembilla
Salita da Gerosa ai Tre Faggi