Baita Campo, Olmo al Brembo

Discesa in Valle Brembana dalla Baita Campo ad Olmo al Brembo.

Lunga discesa mista tra prati con tratti iniziali flow, e finale tecnico tra S2 ed S3.

Si parte dalla Baita Campo lungo il sentiero 128, che in leggera discesa si sposta in costa con bei tratti flow S1.

Alla Baita Moroni si lascia il 128, e si prende il sentiero 127 che continua in costa fino a scollinare verso Olmo al Brembo.

Inizia una bella e lunga discesa tecnica S2, tra boschi e pietri smosse, con punte S3.

Alla fine del sentiero 127 è possibile continuare fino a Piazza Brembana prendendo la sterrata a destra, ma richiede vari tratti a spinta ed in salità. In alternativa si può raggiungere Piazza Brembana lungo la strada asfaltata dove inizia la ciclabile che permette di chiudere il giro.

Si può parcheggiare sia a Olmo al Brembo, a Piazza Brembana o al parcheggio dove inizia la salita per Cespedosio. C'è una sorgente d'acqua lungo il sentiero 127. La parte tecnica è esposta a Nord, ma essendo pietrosa drena abbastanza bene (la sera prima del video aveva piovuto).

Baita Campo, Olmo Al Brembo
Salita Cespedosio, Baita Campo

Rifugio Torcole, bolli arancio, Piazzolo

Discesa in Valle Brembana dal Rifugio Torcole, segunedo i bolli arancio, fino a Piazzolo.

Lunga discesa mista tra prati e bosco con ottime parti tecniche di livello S3.

Si parte dal Rifugio Torcole (chiuso) scendendo verso Nord lungo un ripido pratone. All' incrocio con la sterrata si svolta lungo la sterrata ad Ovest, ma la si lascia prendendo la deviazione a destra lungo il prato. Subito dopo aver passato la baita, svolta a sinistra, prendendo l'evidente sentiero S1 marcato da bolli arancio che porta all'arrivo della cabinovia che sale da Piazzatorre.

Si prosegue lungo il sentiero 119, ma sempre seguendo i bolli arancio, ad un certo punto lo si lascia scendendo per il ripido pendio alla destra. Qui inizia un bel sentiero ripido e tecnico S3, che porta alla Forcella di Piazzatorre. Inizialmente c'è un tratto in costa un poco noioso, ma poi diventa un bellissimo ripidone tecnico.

Si svolta a sinistra verso Piazzolo seguendo la sterrata che si lascia al primo tornante, per prendere un altro bel sentiero tecnico S2.

A Piazzolo si continua la discesa per una facile e veloce mulattiera S1.

Si può parcheggiare a Olmo al Brembo raggiugnere Piazzatorre dalla strada, e salire dalla cementata al Rifugio Gremei, accanto al Bike Park Piazzatorre, e continuare fino al Rifugio Torcole. C'è una fonte d'acqua alla Casera di Torcola Vaga dopo la cementata, ed il Rifugio Gremei.

Rifugio Torcole, Bolli Arancio, Piazzolo
Salita da Piazzatorre al Rifugio Torcole

Passo Canto, Capizzone

Discesa in Valle Imagna dal passo del Canto a Capizzone per il sentiero 583.

Sentiero misto con un un ottimo flow veloce nella prima parte, a seguire qualche difficolta tecnica S2.

La salita parte da Capizzone e segue la via più diretta per sentieri, anche a costo di pendenze estreme e di ricorrere a qualche spinta della bici (ma proprio poca roba) Una salita più facile ma più lunga (più indicata a MTB non elettriche) la trovate nel Roccoli Passata, Costa Cavallina, Clanezzo.

La discesa inizia al Passo del Canto dalla tomba del Partigiano Angelo Gotti. Si seguei in piano il sentiero del Partigiano e prima che la strada inizi a salire, sulla destra c'è il sentiero di discesa, inizialmente tra bosco e prato fino a Chignolo, e a seguire su una facile sterrata.

Dalla località Sclanuca inizia un sentiero flow bello e veloce nel bosco, che scende fino a Mortesina. E' il pezzo forte di questa discesa. All'incrocio con la strada, si svolta a sinistra per Cornabizzone dove ricomincia il sentiero, con un poco di salita, prima di ricominciare a scendere con qualche difficoltà tecnica S2. In pochi minuti si raggiungono le località Pedrino, Caer ed infine la strada per Capizzone.

E' esposto a Sud-Ovest e si asciuga in fretta.

Passo del Canto, 583, Capizzone
Salita diretta da Capizzone al Passo del Canto

Passo San Marco, 113, Via del Ferro

Discesa in Valle Brembana dal passo San Marco, a Sparavera lungo il sentiero 113, collegandosi alla via del Ferro fino a Olmo al Brembo.

Lunga discesa mista tra prati e bosco di livello S2 e con solo qualche passaggio S3. C'è un tratto su ghiaione esposto.

Si parte dalla cima del Passo San Marco scendendo per la via Priula senza difficoltà di rilievo, un facile S1. Al tornante sotto il rifugio San Marco 2000, si prende il sentiero 113 che prosegue in costa nel prato. Il sentiero alterna tratti su prato a bosco, senza mai eccedere nella difficoltà tecnica, principalmente S1, con tratti S2. L'unica difficoltà è un tratto su un ghiaione esposto che conviene fare a piedi se non si è sicuri.

Il sentiero prosegue fino a Sparavera dove si immette sulla strada. Qui si può raggiungere Mezzoldo tramite la strada, o proseguire per la Via del Ferro che porta fino ad Olmo al Brembo. Si tratta di un lungo sali scendi utile per evitare la strada di fondo valle. Nella traccia e nel video è tagliata la la parte finale della via perchè richiede di risalire un bel pezzo a spinta.

Dati i numerosi incroci, seguire la traccia GPS è fondamentale.

Si può parcheggiare ad Olmo al Brembo o a Mezzoldo. C'è una fontanella al Rifugio San Marco 2000, più un altro paio di abbeveratoi con acqua potabile ad inizio discesa.

Passo San Marco, 113, Sparavera
Via Del Ferro

Monte Torcola, Piazza Brembana

Discesa in Valle Brembana dalla cima del Monte Torcola, per i sentiero 119 e 123, fino a Piazza Brembana.

Lunga discesa mista tra prati e bosco di livello S2.

Si parte dalla cima del Monte Torcola scendendo lungo la facile sterrata nel prato che porta all'arrivo della cabinovia che sale da Piazzatorre. Si contina a seguire il sentiero 119 che immette nel bosco con bei tratti flow, misti a qualche tratto più scassato S2. Il sentiero immette sulla nuova sterrata che sale da Moio de Calvi che si segue per un tratto in discesa fino all'imbocco del sentiero 123 al Roccolo di Calche.

La traccia cerca di evitare la sterrata con qualche tratto di sentiero un poco più tecnico S3, che potete evitare andando direttamente all 'inbocco del 123.

Il sentiero 123 inizia in costa, pochi metri di risalita, ed inizia una bella discesa tecnica S2 fino a Piazza Brembana

Dati i numerosi incroci, seguire la traccia GPS è fondamentale.

Si può parcheggiare a Piazza Brembaba raggiugnere Moio de Calvi dalla strada, e salire dalla nuova sterrata che porta fino alla cima del Monte Torcola. Non ci sono fonti d'acqua.

Monte Torcola, Piazza Brembana
Salita da Moio de Calvi al Monte Torcola